In una società globalizzata e moderna, quale quella attuale, è molto facile che i cittadini/consumatori possano diventare invisibili rispetto alle normali prassi di acquisto on-line e inciampare nelle insidie che il web nasconde. 

Indubbiamente, una delle comodità che Internet offre è l’accesso immediato ad ogni tipo di informazione, da qualsiasi luogo, con i nostri smartphone.

Il World Wide Web ha cambiato il modo di lavorare di tanti “negozi fisici”, traslandoli sulla rete e garantendogli una buona fetta di mercato. 

La crescita dei mercati online ha avuto ripercussioni sicuramente positive nei modi in cui le persone consumano, ampliando i livelli di comodità e sicurezza.

Questa evoluzione ha così generato l’ormai noto E-Commerce, da cui deriva il nome del nostro progetto.

I consumatori possono trovare una gamma illimitata di offerte e di prodotti che si adattano alla loro ricerca. Possono confrontare prezzimarchileggere le recensioni di altri utenti e spesso acquistare prodotti con prezzi inferiori

Tuttavia, è innegabile che in rete il consumatore non ha una completa e piena tutela, soprattutto se decide di acquistare all’estero.

Quando si compra un bene che non si è visto materialmente, ma solo attraverso una foto, spesso molto accattivante, da un venditore che non si è mai conosciuto, se ci sono dei problemi, non si ha la idea di come agire per sporgere un reclamo.

Pertanto, con l’e-commerce, il rapporto tra venditore e consumatore muta notevolmente, svolgendosi in uno spazio virtuale, che rende difficile l’instaurazione di un rapporto fiduciario.

Il quadro si complica se si considerano i “furbetti” che riescono ad intromettersi in questa contrattazione, con intenti non sempre chiari e pacifici.

Infatti, le transazioni on-line aprono lo scenario a nuove forme di crimine, come il furto dei codici delle carte di credito oppure la violazione all’accesso e all’uso dei dati sensibili.

L’idea che si vuole sviluppare attraverso questo progetto è quella di proporre una campagna capillare di comunicazione con diverse azioni mirate a favore dei cittadini/consumatori, con l’obiettivo di favorire l’aumento della consapevolezza sulle transazioni on-line.

Ci auguriamo che il progetto, con tutte le attività che ne scaturiranno, possa essere uno strumento utile nelle mani dei consumatori, attori inconsapevoli, in un mondo virtuale ricco di potenzialità e vantaggi, ma non privo di rischi a cui prestare molta attenzione.

Le finalità del progetto aspirano ad un approfondimento e ad un rafforzamento delle buone pratiche e dei metodi per la conoscenza in ambito delle transazioni online.

Saranno utilizzati vari strumenti, al fine di raggiungere diversi target di cittadini-consumatori oltre che un ampio segmento generazionale della popolazione calabrese, come adolescenti e giovani adulti, più propensi all’utilizzo di questi dispositivi.

 

    Clicca sull’immagine per compilare il questionario sulla conoscenza degli acquisti online

    Saranno svolti in luoghi di aggregazione come ad esempio  sale convegni, piazze, scuole, parrocchie o circoli ricreativi, associazioni di volontariato incontri, dove saranno presenti degli esperti, che coinvolgeranno i cittadini cercando di trasmettere nozioni sulle norme di buona condotta, o ancora su come difendersi da truffe online o ancora sugli strumenti pratici per la comparazione sulla richiesta dei tassi di mutuo/prestiti. Gli incontri, ove non sia possibile rispettare le distanze di sicurezza come previsto dalla normativa anti-covid19, si svolgeranno attraverso la somministrazione di webinair-spot pubblicitari- incontri on line.

    Presso gli sportelli informativi delle varie sedi di attuazione del progetto, saranno disponibili materiali informativi realizzati nell’ambito del progetto, per sensibilizzare e informare i cittadini. Questi materiali fungeranno da guida dedicata, dove saranno approfonditi i temi e le possibili soluzioni.

    Clicca qui per trovare lo sportello più vicino a te

    Segui l’attività sui nostri social e sulla nostra Radio

    “Man in the middle”: In cosa consiste?

    “Man in the middle”: In cosa consiste?

    "Man in the middle" (letteralmente uomo in mezzo) è una truffa che consiste nella frapposizione di un hacker fra due soggetti durante lo scambio di informazioni o transazioni online. L'hacker, assumendo così una identità fraudolenta, è in grado di osservare e...

    Siti e-commerce: come capire se sono affidabili

    Siti e-commerce: come capire se sono affidabili

    Netcomm, insieme alle associazioni dei consumatori, è sceso in campo per dare supporto a tutti coloro che sono inesperti dello shopping in rete. Il consorzio del commercio digitale italiano Netcomm, in collaborazione con le associazioni dei consumatori ha messo giù un...

    Truffa sito Inps

    Truffa sito Inps

    Consumatori attenzione a mail phishing che propongono di cliccare su un link che permette di ottenere pagamenti e rimborsi Inps. In nessun caso l’Istituto invia email contenenti link cliccabili. Al link di seguito vedrete un esempio comunicato dallo stesso istituto....

    Fai la tua segnalazione

    6 + 4 =

    Polizia Postale

    Segnala direttamente alla Polizia Postale. Cliccando sul link in basso potrai effettuare la tua segnalazione direttamente online.

    Calabria Totale Segnalazioni online 2019

    Reati Informatici

    Reati informatici contro il patrimonio

    Partners

     

    Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Calabria “Da cittadini a consumatori, E-consumatori”, con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2018 (L.n. 388/2000)